lunedì, Giugno 24, 2024

La prima videochiamata immersiva della storia

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

Nokia ha scritto una pagina della storia delle telecomunicazioni effettuando con successo la prima videochiamata con tecnologia immersiva in audio e video della storia. Il presidente e amministratore delegato della società, Pekka Lundmark, ha infatti utilizzato un normale smartphone moderno collegato a reti 5G standard per chiamare Stefan Lindström, Ambasciatore finlandese per le nuove tecnologie e la digitalizzazione. L’innovazione permetterà di poter effettuare chiamate e videochiamate ancora più coinvolgenti, proprio come se si fosse immersi in un vero ambiente tridimensionale ricreato dai microfoni e gli altoparlanti dello smartphone.

I moderni visori per la realtà mista come Quest 3 di Meta e Vision Pro di Apple garantiscono l’accesso all’audio e al video tridimensionale: si indossano e si viene catapultati con estremo realismo in mondi digitali con suoni e immagini che provengono da ogni direzione e in modo coerente, proprio come nel mondo 1.0. La tecnologia mostrata da Nokia segue lo stesso concetto iniziale: il codec si chiama 3GPP Immersive Voice and Audio Services (IVAS) e viene descritto come un salto evolutivo pari a quello delle telefonate monofoniche, ovvero con un flusso sonoro che arriva da una sorgente unica e, di solito, frontale. Semplificando, quando si chiamerà o videochiamerà con il nuovo codec, la voce e le immagini dell’interlocutore seguiranno la sua posizione nello spazio sorgente, si potrà quindi girare il capo e percepire il suono che cambia direzione e intensità. Insomma, sarà come parlare con qualcuno faccia a faccia, a tutto vantaggio degli utenti privati o anche professionali.

X content

This content can also be viewed on the site it originates from.

Questa innovativa tecnologia audio ti porta nell’ambiente del chiamante creando un’esperienza di ascolto spaziale e notevolmente migliorata per le chiamate vocali e video, offrendo vantaggi significativi per le applicazioni aziendali e industriali”, ha commentato Lundmark. La novità sarà parte integrante del nuovo standard 5G ed è stata progettata per risultare semplice da aggiungere a livello di dispositivo, senza particolari richieste hardware e senza troppi costi aggiuntivi, dato che è richiesta la presenza minima di un doppio microfono e doppio altoparlante, ormai presenza standard in buona parte dei cataloghi.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Meta e non solo, come impedire alle big tech di addestrare l’intelligenza artificiale con i nostri dati

Un ulteriore motivo per opporci potrebbe essere, semplicemente, che non vogliamo che i nostri dati vengano utilizzati. Senza bisogno...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img