giovedì, Agosto 18, 2022

Horwath Htl: eppur si muove… Cresce la presenza delle catene in Italia

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

Giorgio Ribaudo: l'autore dell'Hotels & Chains Report 2017 di Horwath Htl

Giorgio Ribaudo: l’autore dell’Hotels & Chains Report 2017 di Horwath Htl

Un anno ricco di cambiamenti, durante il quale abbiamo assistito non solo al merger Marriott – Starwood, che in Italia oggi contano su un totale di 46 strutture, ma anche a livello più locale alla chiusura definitiva della fusione Una – Ata e all’acquisto degli hotel italiani già Royal Demeure da parte di Starhotels. È uno scenario in costante divenire quello dipinto dall’annuale rapporto Horwath Htl sulle catene italiane, presentato recentemente a un evento milanese sul tema degli investimenti alberghieri, organizzato in collaborazione con il Met Bocconi e Confindustria Alberghi. Le cifre per la verità raccontano che le strutture dotate di brand presenti nella Penisola non sono aumentate moltissimo (erano 1.360 nel 2015, sono arrivate a quota 1.401 alla fine dell’anno scorso). A crescere sensibilmente è stata però la quantità di camere “con marchio”, salite di ben 6.500 unità in 12 mesi fino a un totale di 155 mila stanze. La penetrazione delle catene nel mercato italiano è quindi oggi del 4,2%, in termini di alberghi, ma del 14,2% se si considerano le camere. Una percentuale di tutto rispetto, seppur ancora lontana dalle realtà spagnole (28% delle stanze totali), francesi (20,8%) e britanniche (15,7%).

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Il libro definitivo sulla pizza

Il titolo è eloquente: Modernist Pizza. Ma il fatto che sia considerato il libro definitivo e più completo sulla...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img