mercoledì, Aprile 24, 2024

Airbnb apre una Casa d’Artista a Civita di Bagnoregio

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

Il Sindaco di questo piccolo comune del viterbese sarà l’host dell’abitazione, che può vantare mobili ad alto tasso di design e un prestigioso arazzo realizzato dall’artista Francesco Simeti

Il borgo di Civita di Bagnoregio è un piccolo gioiello del XIII secolo incastonato sulla cima di una collina di tufo, a una trentina di chilometri da Viterbo. È circondato dalle valli formate dai fiumi Chiaro e Torbido, e per poter ammirare i suoi meravigliosi edifici medievali (o per fare visita a uno dei suoi 10 abitanti) è necessario attraversare un ponte sospeso a 70 metri d’altezza. Non è dunque difficile capire perché questo paesino necessiti di continui interventi di ristrutturazione e rafforzamento, e perché sia stato selezionato dall’Ente del Turismo Italiano come beneficiario dei finanziamenti per la salvaguardia dei piccoli borghi.

Ma ecco che in aiuto di questo delicato fiore di storia e architettura arriva anche Airbnb. Da qualche giorno sul celebre portale di affitti a breve termine è possibile prenotare in quel di Civita un soggiorno nella Casa d’Artista: un progetto che grazie all’intervento di una squadra di designer internazionali è riuscito a riportare alla sua originale bellezza Casa Greco, un edificio storico danneggiato da una frana negli anni ‘80, che è stato restaurato e trasformato per l’occasione in una vera e propria residenza d’artista.

Airbnb e la curatrice Federica Sala hanno scelto Francesco Simeti, artista italiano oggi residente a New York, per realizzare un’installazione specificamente pensata per la residenza: Plunged into Gullies, Entangled in Orchids, un arazzo contemporaneo ispirato ai dipinti del Rinascimento italiano (e paesaggio del borgo di Civita) che impreziosisce il soggiorno della casa.

Leggi anche

I designer Alberto Artesani e Frederik De Wachter di Dwa Design Studio si sono invece occupati della trasformazione degli interni attraverso un mix di materiali tradizionali e arredamenti moderni, giocando con le tonalità accese del blu e del verde e con le sfumature più tenui del marrone e del grigio. Tra i mobili, è possibile trovare la poltrona Utrecht di G. Rietveld, la poltrona Lady di Marco Zanuso e i tavolini Tabouret di Le Corbusier, tutti prodotti da Cassina, oltre ai prodotti firmati Bitossi Home ed Eligo per la cucina e la lampada Giardino di Servomuto.

La casa dispone di una sola stanza da letto, ma è in grado di accogliere fino a un massimo di 5 persone. Il prezzo è di 300 euro a notte su Airbnb, con una tariffa speciale di 10 euro a notte riservata alla comunità degli artisti professionisti. In qualità di host dell’alloggio ci sarà lo stesso sindaco di Bagnoregio, Francesco Bigiotti. “Questo progetto rappresenta la prosecuzione del nostro impegno a supporto dei borghi rurali nel mondo”, ha dichiarato Joe Gebbia, cofondatore e Chief Product Officer di Airbnb. “Il nostro obiettivo è celebrare il patrimonio di queste aree attraverso l’arte e il design, fornendo parallelamente alle città soluzioni concrete per sostenere la cultura e le tradizioni”. Il comune utilizzerà il ricavato per finanziare i progetti culturali di Civita, mentre Airbnb donerà la propria commissione all’amministrazione locale.

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento?

Segui

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Granchio blu: torna il problema in Italia

Il ministero dell’Agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste ha riconosciuto la diffusione eccezionale del granchio blu nei territori...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img