mercoledì, Maggio 22, 2024

Fino a quando si possono usare e accumulare le Millemiglia di Alitalia

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

image

Si potranno guadagnare e usare le Millemiglia accumulate fino al 31 gennaio 2023. A comunicarlo è Italia Loyalty spa, la società ex controllata di Alitalia per la gestione del suo programma fedeltà e poi in cessione dopo la nascita di Ita. La società, che annovera 6 milioni di iscritti a Millemiglia, ha fatto sapere che “potranno continuare ad accumulare miglia fino al 31 dicembre 2022 e a spenderle fino al 31 gennaio 2023. È stata estesa anche l’appartenenza ai Club Ulisse, Freccia Alata e Freccia Alata Plus sempre fino al 31 gennaio 2023”.

Il gruppo fa sapere anche che si possono accumulare miglia anche con altre compagnie aeree: Air France, Klm Royal Dutch Airlines Middle East Airlines e Air Europa, tutte partner dell’alleanza SkyTeam, che insieme offrono un network di oltre 200 destinazioni nel mondo. “Oppure – fa sapere l’azienda in una nota – utilizzando i servizi offerti da oltre 40 aziende partner: i voli executive e privati con il partner Avionord, i noleggi auto del gruppo Avis Budget Group, i parcheggi in città e negli aeroporti, i soggiorni con Booking.com e le numerose catene alberghiere, i trasferimenti con le cooperative taxi operative in tutta Italia, lo shopping da Fidenza Village o Land of Fashion, la sottoscrizione di polizze assicurative non solo connesse al viaggio”. Partner di Millemiglia è anche il gruppo Last Minute, che offre piattaforme per l’acquisto di biglietti aerei o la prenotazione di soggiorni in hotel. Nel complesso sono circa 60 le realtà connesse al programma Millemiglia.

Lo scorso autunno Alitalia in amministrazione straordinaria ha pubblicato il bando per la cessione della controllata. Il programma Millemiglia è nato nel 1992 e dal 2013 è gestito da Alitalia Loyalty.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

L'intelligenza artificiale potrebbe sostituire 200mila dipendenti pubblici italiani

Più della metà dei dipendenti pubblici italiani vedrà la propria attività fortemente impattata dall’intelligenza artificiale. Lo certifica la ricerca...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img