venerdì, Maggio 24, 2024

Hyundai IONIQ 5 RWD: prova consumi reali, quanto costa la ricarica e costo per 100 km

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

Nuovo test con Hyundai IONIQ 5, il crossover elettrico che ha vinto il World Car of the Year 2022 dopo che EV6, auto basata sulla stessa piattaforma, aveva vinto il Car of The Year 2022. Per essere più precisi, se per voi contano questi riconoscimenti, IONIQ 5 ai World Car Awards 2022 ha fatto incetta di premi, ottenendo anche la vittoria nella categoria auto elettriche e in quella riservata al miglior design. In aggiunta, la community di HDmotori l’aveva eletta vincitrice nel sondaggio alternativo al Car of the Year 2022.

Abbiamo quindi deciso di riprenderla in mano dopo diverse prove su strada per metterla alla frusta al BrianzaRing, il circuito di test nel traffico reale che, essendo standard per tutte le elettriche provate, permette di avere un risultato utile a comparare i diversi mezzi.


Hyundai IONIQ 5: prova su strada e autonomia reale | Recensione e Video


Auto
07 Lug


Hyundai Driving Experience: sulla neve con i SUV plug-in e IONIQ 5 elettrica | Video


Auto
21 Mar

Il BrianzaRing (ecco il percorso e le regole del test) rappresenta solamente un caso d’uso che prende in considerazione un mix di autostrada, extraurbano, città e tangenziale, inclusi i dislivelli. Risulta quindi utile per avere un confronto fisso sull’efficienza dei vari modelli, ma non restituisce necessariamente il consumo di energia che un utente potrebbe rilevare in determinate circostanze.

IONIQ 5 a trazione posteriore, con la batteria da 72,6 kWh, è stata ad esempio in grado di registrare un consumo medio reale di 13,7 kWh/100 km in città (quasi 530 km di autonomia), mentre in autostrada ha confermato i 23 kWh/100 km a 120-125 km/h (315 km di autonomia).

CONSUMI REALI: IL TEST AL BRIANZA RING


image

La versione in prova è una IONIQ 5 RWD con batteria da 72,6 kWh. Hyundai ha voluto darci la versione che più si sarebbe avvantaggiata in un test dei consumi, proprio perché c’è solo un motore da alimentare, il peso è quindi ridotto e questo esemplare poteva sfruttare anche il tetto con i pannelli fotovoltaici.

L’occasione è stata quindi anche quella di parcheggiare l’auto al sole per 6 giorni tra un test e l’altro, così da capire quanta sarebbe stata la percentuale immagazzinata con la ricarica solare. In sei giorni di esposizione continua, IONIQ 5 ha immagazzinato 5 kWh, circa il 7% della batteria. L’auto è sempre rimasta connessa alla rete, gestendo automaticamente la modalità di risparmio energetico, ma rimanendo in ogni momento in “sleep mode” così da poter essere attivata dall’applicazione di controllo remoto, utilizzata tre volte durante i sei giorni per controllarne lo stato.

Passando al test dei consumi nel traffico reale del BrianzaRing, i classici tre tentativi hanno visto un risultato finale (la media) di 14,5 kWh / 100 km con un traffico regolare. Come al solito, il percorso è stato effettuato con una guida alla portata di tutti, cercando di sfruttare il recupero in decelerazione (modalità “iPedal” che si avvicina alla guida ad un pedale) quando possibile, ma senza mai farne l’obiettivo principale.

Climatizzatore sempre attivo e sorpassi assolutamente concessi, se non obbligatori in certe circostanze per mantenere il ritmo e restare all’interno dei tempi massimi per il test.

Di seguito i dati su autonomia e costi della ricarica calcolati al consumo reale rilevato nel circuito di test. Arrotondamenti per eccesso su tempi e costi:

  • Autonomia reale IONIQ 5 RWD 72,6 kWh (217 CV): 501 km
  • Quanto costa una ricarica IONIQ 5 RWD 72,6 kWh: gratis (FV + BATT), oppure tra 7,3 e 27€
  • Quanto costano 100 km con IONIQ 5? gratis, oppure tra 1,5 e 5,5 €
  • Ricarica da casa (2,3 kW – 10A): 31 ore
  • Ricarica da casa (3,7 kW – 16A): 20 ore
  • Ricarica colonnina AC (7,4 kW, 32A): 10 ore
  • Ricarica colonnina AC (11 kW, 16A): 6,5 ore
  • Ricarica colonnina DC (350 kW max): 18 minuti (10-80%)

Il confronto: quanto costano oggi 100 km con una Hyundai Tucson HEV da 230 CV? tra 9,7 e 10,5€ al consumo dichiarato WLTP (non quello reale).


La differenza tra kW e kWh e perché è importante | Guida auto elettriche


Auto
28 Mar


Tempo di ricarica auto elettrica: a casa e alle colonnine AC/DC | Video


Auto
11 Apr

NOTA IMPORTANTE: viste le fluttuazioni del prezzo dell’energia e le diverse situazioni personali, ascoltando anche i feedback dei lettori, si è deciso proporre una doppia indicazione sui costi relativi alla ricarica completa e sul costo per 100 chilometri. Nella tabella manterremo sempre il prezzo fisso e bloccato (0,17 € / kWh) perché l’obiettivo è rendere confrontabili le diverse auto anche a distanza di mesi tra un test e l’altro. Nel paragrafo relativo ai costi e tempi di ricarica, invece, il calcolo è effettuato con una forbice che tiene conto di varie tariffe, da quelle più convenienti (e bloccate) per arrivare alla miglior offerta nel mercato libero che si può trovare alla data di stesura di questa prova. L’offerta è stata trovata con un comparatore online e tiene in considerazione il prezzo attuale dell’elettricità, enormemente più alto rispetto alla media degli ultimi anni a causa di una concomitanza circostanze sfavorevoli (guerra, inflazione ecc).

Quanto costa a voi una ricarica di IONIQ 5? Per calcolare il costo basta moltiplicare il prezzo della vostra tariffa (in bolletta) per i 72,6 kWh della capacità della batteria (al netto delle dispersioni). Quanto costano a voi 100 km con IONIQ 5? Prendete il nostro risultato sui consumi (14,5) e moltiplicatelo per il prezzo medio disponibile in bolletta.

Ricordiamo poi che stiamo parlando di energia elettrica: anche in tempi di pace la differenza fra chi ha perso tempo a scegliere un buon contratto e chi si è fatto convincere da offerte telefoniche poco chiare era enorme, figuriamoci oggi. Se state pensando di acquistare un’auto elettrica, e dovete ricaricare a casa, è ovvio che l’ottimizzazione della tariffa diventa fondamentale in ottica di consumi e costi, al netto di imprevisti come quelli che hanno recentemente tartassato chi viaggiava a Metano pensando di risparmiare e si è trovato di fronte a cifre assurde alla pompa.

Inoltre, visto che per molti è un’opzione realistica, introdurremo anche l’indicazione “gratis” per chi rappresenta il caso più virtuoso, quello che (stravolgimenti politici a parte) l’Europa sembra voler incentivare nel futuro, l’accumulo associato al fotovoltaico e la creazione di comunità energetiche. Nonostante un ritorno al carbone (temporaneo)… ma ci sono cambiamenti in vista per le auto?

PREZZO E INCENTIVI


image

Hyundai IONIQ 5 rientra negli incentivi auto elettriche Italia per il 2022? No, il nuovo regolamento esclude il SUV elettrico di Hyundai dalle agevolazioni statali, con e senza rottamazione. Per le auto a zero emissioni locali (nella fascia 0-20 g/km), il prezzo massimo è di 35.000€ + IVA, pari quindi a 42.700€ IVA compresa.

Il listino di Hyundai IONIQ 5 parte da 44.000€ IVA inclusa (44.750€ chiavi in mano) per la Progress RWV con batteria da 58 kWh, quella con l’accumulatore più piccolo della protagonista della prova odierna, e quindi automaticamente esclusa dalle soglie massime scelte sì per favorire auto più economiche, ma non sempre le migliori in termini di efficienza e di tecnologia elettrica.

In casa Hyundai, però, si può scegliere Kona Electric, protagonista di un recente restyling, più compatta di IONIQ 5 e tra le migliori nei nostri test sui consumi.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Portale Dublino New York, siamo andati a provarlo ed è stato fantastico

Hoover: Il fascino esercitato dal portale Dublino-New York è da un certo punto di vista sorprendente, considerando che le...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img