sabato, Luglio 13, 2024

Elon Musk ha gettato Twitter nel caos

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

Se da una parte è probabile che la fuga del personale continui, a preoccupare gli attuali dipendenti c’è anche il fatto che Twitter sta ritirando le offerte di lavoro fatti inizialmente a diversi candidati e l’impatto che questo aspetto potrebbe avere su chi si candiderà in futuro. Una persona a cui quest’anno era stato offerto – e poi ritirato – un lavoro a Twitter si dice diposto a candidarsi nuovamente, non prima però di aver chiesto al manager di riferimento informazioni sulla politica interna e sui piani per il futuro della società.

Tuttavia, c’è chi non è così sicuro che i rischi per la reputazione di Twitter siano davvero così grandi. “Il vero timore è che [Musk, ndr] possa democratizzarlo troppo e permettere alle persone di dire cose inappropriate”, spiega Cary Cooper, professore di economia alla Manchester Business School. 

I timori degli investitori

Allo stesso tempo, però, secondo Cooper l’impatto sugli investitori potrebbe rivelarsi più marcato: “Credo che ci sia un lato negativo, perché [Musk, nda] l’avrebbe vista come l’acquisizione di un’attività commerciale, oltre che di una piattaforma”, sostiene Cooper, secondo cui, in assenza di Musk, il team dirigenziale di Twitter dovrà fare un passo avanti e introdurre un nuovo piano aziendale per rivitalizzare la società.

Questo scenario, però, non sembra avere molte possibilità di concretizzarsi, spiega Debra Aho Williamson, direttrice della società di analisi di mercato Insider Intelligence. Aho aggiunge che gli gli ultimi mesi hanno rappresentato un’enorme distrazione per Twitter: “Se Musk riuscirà a chiudere l’accordo, Twitter si ritroverà con gli stessi problemi che aveva prima del suo ingresso in scena. La crescita degli utenti sta rallentando. E mentre le entrate pubblicitarie crescono ancora marginalmente, Twitter deve ora fare i conti con un’economia in rallentamento che potrebbe comprimere la spesa pubblicitaria su tutte le piattaforme social“, spiega.

C’è poi la questione del personale. L’accumularsi di problemi è una preoccupazione che probabilmente attanaglia la mente degli investitori di Twitter. Ives ritiene che gli investitori preferirebbero un futuro senza Musk per Twitter, con Agrawal alla guida dell’azienda e un risarcimento pagato da Musk (secondo gli esperti l’imprenditore dovrà pagare una somma significativa nel caso in cui non dovesse acquistare l’azienda). Per i dipendenti, però, non cambia molto: “Non riesco a immaginare come sarà [Twitter, ndr] tra cinque anni – racconta il primo dipendente della società –, ma so che non ci sarà nessuno di quelli che conosco“.

La strada che gli investitori decideranno di seguire potrebbe rivelarsi un aspetto cruciale per i prossimi mesi, anche per capire se Twitter riuscirà a riprendersi dai danni causati all’azienda negli ultimi tre mesi. Il prezzo delle azioni della società ha subito forti oscillazioni da quando  il 4 aprile è stato annunciato per la prima volta il coinvolgimento di Musk nella società (l’imprenditore aveva dichiarato di avere una partecipazione del 9 per cento nell’azienda). Il giorno dell’annuncio, il prezzo è salito del 27 per cento, a 49,97 dollari, per poi raggiungere un picco di 51,70 dollari il 25 aprile –  quando il consiglio di amministrazione di Twitter ha accettato l’offerta di Musk – e crollare quando Musk ha iniziato a elencare nel dettaglio le sue riserve sulla piattaforma e ad accampare motivazioni per ritirarsi dall’accordo.

Musk ci ha praticamente preso in giro, ha giocato con il prezzo delle azioni e ha indotto una serie di licenziamenti e di tagli – racconta il primo dipendente di Twitter –. Il morale è così basso che ora nessuno vuole stare qui“.

Questo articolo, a cui ha contribuito Vittoria Elliott, è apparso originariamente su Wired UK.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

X è nel mirino della Commissione europea

X ha violato le norme dell’Unione europea sui contenuti online. È questa la conclusione a cui è giunta il...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img