martedì, Maggio 21, 2024

Marriott raggiunge quota mille in area Emea e si prepara ad aggiungere altri 200 hotel

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

Il Westin London City

Non si ferma l’espansione del gruppo Marriott in area Emea (Europa, Medio Oriente e Asia). Il gruppo con sede nel Maryland raggiunge infatti il traguardo della millesima proprietà nella regione con il Westin London City e annuncia una pipeline di ulteriori 200 strutture, per  un totale di circa 38 mila camere in apertura tra 2022 e 2023.

A guidare la crescita nel Vecchio continente sono in particolare i brand select-service Ac by Marriott, Moxy, Courtyard, Residence Inn, Aloft , Element e Four Points, che rappresentano oltre il 50% degli hotel attualmente firmati e in pipeline in Europa. Nel dettaglio il marchio Moxy è destinato ad aggiungere 26 strutture in questa regione, comprese le aperture dei Liverpool City Centre, Moxy Paris East e Pompei. Ma anche Fairfield farà il proprio ingresso in Europa nel 2023 con due novità: il Badhoevedorp Amsterdam Schiphol Airport e il Copenhagen Nordhavn. Forte rimane pure l’interesse nel Vecchio continente per i brand extended-stay: lo scorso anno, il gruppo ha aperto quattro Residence Inn by Marriott in Europa e ora prevede l’ulteriore sviluppo di altri 15  Residence Inn in destinazioni note quali Napoli, Vienna e Parigi. Infine ci sono i cosiddetti brand collezione (i marchi soft Autograph e The Luxury Collection, nonché Tribute Portfolio), che continuano a rappresentare un importante motore di crescita nel Vecchio continente, tanto da pesare per circa il 30% delle aperture di hotel previste per questo biennio.

Hotel e proprietà residenziali luxury sono molto richieste anche in Medio Oriente, dove rappresentano oltre il 20% delle unità in pipeline nella regione. Le attesissime aperture di quest’anno includono il W Dubai – Mina Seyahi ad aprile 2022, mentre a maggio sarà la volta del Ritz-Carlton, Amman, che segnerà il debutto del brand in Giordania. Prosegue inoltre lo sviluppo in Arabia Saudita, dove si attende l’inaugurazione di altri quattro hotel di lusso entro la fine del 2023. Le nuove aggiunte includono due strutture nell’attesissimo Red Sea Project, The St. Regis Red Sea Resort. Anche il Qatar vedrà l’apertura di quattro indirizzi luxury entro la fine del 2023, tra cui i Palais Vendôme, a Luxury Collection Hotel, Doha e The Doha Edition.

In Africa, la recente firma per il Jw Marriott Masai Mara Lodge in Kenya rappresenterà la premiere del brand nel Paese e nel segmento dei safari di lusso. Ma nel continente la compagnia prevede l’inaugurazione di oltre 20 indirizzi ulteriori, tra cui sei proprietà Protea Hotels, inclusi l’Accra Kotoka Airport da 200 camere in Ghana e il Fire & Ice! Polokwane in Sudafrica. Da segnalare anche l’arrivo di cinque Four Points by Sheraton, compreso il debutto in Ruanda con il Kigali, nonché l’Ikot Ekpene in Nigeria.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Campi Flegrei, cosa sappiamo dello sciame sismico

Nell'area dei Campi Flegrei la terra continua a tremare. A una prima scossa di magnitudo 3.5, registrata alle 19:51...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img