lunedì, Luglio 15, 2024

Brussels Airlines: ritorno a Tomorrowland, dopo i due anni di interruzione

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

Brussels Airlines, dopo due anni di interruzione forzata causa pandemia, è finalmente tornata a portare quasi 25.000 spettatori di oltre 130 nazionalità, al festival di Tomorrowland, a Boom. Da ieri, 13 luglio, più di 175 voli decollano da 69 aeroporti diversi per raggiungere Bruxelles, dove i passeggeri sentiranno già il ritmo del festival grazie anche ai DJ set.

Per la 16ª edizione del celeberrimo festival musicale, 600.000 spettatori provenienti da oltre 200 Paesi diversi si riuniranno a Boom per tre fine settimana: tema di quest’anno “The Reflection of Love” che coinvolgerà più di 700 artisti su 14 palchi diversi.

Brussels Airlines ha venduto quasi 13.000 pacchetti di volo per il Belgio per il festival.
Per la quarta volta, l’Airbus A320 chiamato ‘Amare’ porta gli amanti della musica di tutto il mondo a Tomorrowland. Amare è una delle cinque Icone Belghe di Brussels Airlines dedicato a Tomorrowland: l’aereo è dipinto all’esterno con una gigantesca aquila e porta l’atmosfera del festival anche all’interno grazie a un’illuminazione d’atmosfera e a un sistema musicale Bose.
In totale, sono stati venduti 46.000 pacchetti Global Journey a visitatori del festival di 133 nazionalità. Le cinque nazionalità più comuni sono quella americana (quasi il 12%), tedesca (10,5%), spagnola (oltre il 7%), francese e britannica (entrambe poco più del 6%). Da notare che il 2% dei viaggiatori è di nazionalità belga.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

La tuta spaziale che trasforma l’urina in acqua potabile

Immaginate di indossare una tuta spaziale e, nel bel mezzo di una passeggiata lunare, di avere bisogno urgentemente del...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img